Architettura razionalista

Il razionalismo italiano è quella corrente architettonica che si è sviluppata in Italia negli anni venti e anni trenta del XX secolo  in collegamento con il Movimento Moderno internazionale, seguendo i principi del funzionalismo, proseguendo in vario modo in frange sino agli anni settanta. Le sue radici ideali si trovano nella Romanità del De Architectura di Vitruvio e nel Rinascimento, con le teorie di Leon Battista Alberti, ma anche nell’architettura di impronta Illuminista, con le opere di Gottfried Semper.

ARCHITETTURA GOTICA/Moresca VENEZIANA

Il gotico/moresco veneziano è uno stile architettonico che combina l’uso dell’arco di lancette gotico con influenze bizantine e moresche. Lo stile ha origine nella Venezia del 14 ° secolo con la confluenza di stili bizantini da Costantinopoli, influenze moresche di Al-Andalus e forme gotiche del primo continente. Esempi principali dello stile sono il Palazzo Ducale e la Ca ‘d’Oro a Venezia.

Roma, i Fori Imperiali

I Fori Imperiali costituiscono una serie di cinque piazze monumentali edificate nel corso di un secolo e mezzo (tra il 46 a.C. e il 113 d.C.) nel cuore della città di Roma da parte di Giulio Cesare e degli imperatori Augusto, Vespasiano,Nerva e Traiano.

Di essi non fa invece parte il Foro Romano, ossia la vecchia piazza repubblicana, la cui prima sistemazione risale all’età regia (VI secolo a.C.) e che era stato per secoli il centro politico, religioso ed economico della città, ma che non ebbe mai un carattere unitario. Sotto Cesare e Augusto, la costruzione della Basilica Giulia e il rifacimento della Basilica Emilia, che delimitavano i lati lunghi della piazza, diedero tuttavia al Foro una certa regolarità.

Perchè abbiamo bisogno di immaginare.

Non importa quanto sei fantasioso e nemmeno conta quanto tu riesca ad essere estroverso nelle situazioni più formali. L’immaginazione non c’entra molto con la fantasia né con l’avere l’attitudine spigliata o ideali anticonformisti. Parliamo dell’importanza di saper immaginare, cioè della capacità di creare immagini mentali di una realtà nuova.